Zoom - Movimento dei Cursillos di Cristianità in Italia

Cursillos di cristianità in Italia
SITO UFFICIALE DEL MOVIMENTO
Vai ai contenuti

Zoom

Tecnologia
Cosa fa Zoom
Zoom Cloud Meetings è una piattaforma ideata e sviluppata per videoconferenze di ogni tipo. Si adatta alla perfezione, dunque, alle esigenze di chi deve realizzare meeting video o fare videoconferenze per la scuola.
Come funziona Zoom
Come accennato, uno dei punti di forza di Zoom è la sua semplicità di utilizzo
 
Chi crea una teleconferenza con Zoom, poi, avrà tutti gli strumenti per gestire al meglio il “pubblico”. Potrà scegliere di attivare o disattivare il proprio video o quello dei partecipanti; scegliere di attivare o disattivare il microfono dei partecipanti ; condividere lo schermo su Zoom e registrare la videoconferenza, così da poterla rivedere (e far rivedere) ogni volta che si vuole.
 
. Potrete invitare i partecipanti utilizzando la vostra casella elettronica o servizi di messaggistica istantanea come WhatsApp Messenger.
Dove scaricare Zoom
Pur essendo nato come applicativo web, Zoom è disponibile come software da installare su qualunque dispositivo, indifferentemente che sia un PC o uno smartphone.
Oltre alla piattaforma per browser, infatti, è possibile scaricare Zoom gratis come client per Windows, per macOS, per Linux e come app per Android e iOS. Basterà aprire la pagina del download sul sito ufficiale e scaricare la versione più adatta al proprio dispositivo.
www.zoom.us/download
Si dovrà scaricare l'applicazione Zoom Meetings ed al momento della registrazione fornire un indirizzo mail e scegliere una password.
Piani e costi di Zoom
Il piano base di Zoom è totalmente gratuito e, per attività come videoconferenza scuola o lezioni online è più che sufficiente. Chi avesse altre necessità, invece, può optare per uno dei tre piani a pagamento. Le differenze tra la piattaforma per videoconferenze gratis e quelle a pagamento ci sono e, inutile negarlo, sono sensibili. Analizziamo le caratteristiche dei piani Zoom e quali i costi da sostenere.
 
  • Zoom Basic. Con il piano Basic si      potranno creare videoconferenze con un massimo di 100 partecipanti, ma con      una durata massima di 40 minuti.  Con il piano Basic, chi crea una      “stanza” per la videochiamata potrà impostare audio e video in qualità HD      e la possibilità di condividere lo schermo del dispositivo utilizzato per      la conferenza.   Zoom Basic è gratis
  • Zoom Pro. Attivando un account Zoom Pro      si avranno a disposizione diverse funzionalità aggiuntive oltre a quelle      offerte dal piano Basic. In particolare, cade il limite dei 40 minuti di      durata per le conferenze di gruppo (impostato a 24 ore), mentre chi crea      una “stanza” avrà a disposizione strumenti gestionali avanzati (come la      possibilità di silenziare gli utenti più indisciplinati e rumorosi).      
  • Il costo è di 13,99 euro      al mese
Come avviare una videoconferenza
Creare una “stanza” virtuale con Zoom non richiede molto tempo e, come detto, neanche grandi capacità informatiche. Sarà necessario, però, creare un account, senza il quale non si potranno “ospitare” videoconferenze. Basterà collegarsi al sito web di Zoom, cliccare su “Sign up, it’s free” e seguire la procedura guidata (porterà via una manciata di secondi). Ora che si hanno a disposizione le credenziali, si potranno avviare tutte le videoconferenze che si vogliono, con le limitazioni derivanti dal piano “tariffario” scelto.
Creare videoconferenza usando il PC
Avviare videoconferenza da PC     (Windows e Mac). Per creare una videoconferenza con un PC (Windows e macOS hanno la     stessa procedura) si dovrà, prima di tutto, scaricare il client, che     faciliterà e velocizzerà la creazione delle stanze. Una volta installato,     sarà possibile avviarle sia da browser (attraverso la web app) sia dallo     stesso client. Basterà cliccare su “Host a meeting“,     scegliere tra le tre opzioni possibili (con video attivato, con video     disattivato o solo schermo) e attendere il caricamento della stanza. A     questo punto si potranno invitare i partecipanti, inviando loro un     messaggio di posta elettronica oppure copiando il link di invito e     spedirlo come si preferisce
Creare videoconferenza usando lo smartphone
Avviare videoconferenza da smartphone      (Android e iOS). Se, invece, si vuole utilizzare lo smartphone o il tablet per creare      un lezione online o un meeting di qualunque genere, si dovrà scaricare      l’app sullo smartphone ed effettuare il login con le credenziali scelte in      fase di registrazione. Per avviare la “stanza” si dovrà pigiare sul      pulsante “New Meeting”, scegliere se far partire con o senza video e, una      volta all’interno della conferenza video, invitare chi deve partecipare al      meeting
Come partecipare ad una videoconferenza organizzata da altri
Se la creazione di una videoconferenza con meeting è piuttosto semplice, prendere parte a una stanza creata da qualcun altro è ancora più elementare. Non si dovrà infatti creare nessun profilo, né scaricare client. Basterà cliccare sull’invito ricevuto e attendere che la web app si apra e carichi all’interno di una finestra del browser.
In alternativa si apre l'applicazione e si sceglie l 'opzione JOIN (accedi) e successivamente si inseriscono Id Meeting e password che l'host (organizzatore) ci avrà comunicato

Webmaster
Gianluigi Genovese
Torna ai contenuti